PRIMALPE duemiladiciassette

PRIMALPE duemiladiciassette - antologia di narrativa e poesia
IL MIO NUOVO LETTORE (Racconto)
 

Il mio nuovo lettore tiene il mignolo alzato. Per voltare la pagina appoggia il pollice sul libro con una lieve pressione e nel mentre alza il lembo del foglio con l’indice, agendo con il polpastrello, poi apre e distende la nuova facciata con un gesto ampio e risoluto. Tutta la mano destra è coinvolta in questo movimento, ad eccezione di quel dito mignolo, che rimane vezzosamente rivolto all’insù, vistoso e indisponente.

Secondo il galateo, durante un pranzo non dobbiamo toccarci i capelli o parlare con la bocca piena, e non dobbiamo nemmeno portare il bicchiere alla bocca con il mignolo alzato. Invece, per chi legge un libro, le prescrizioni del “bon ton” sono meno severe: la lettura rimane quasi sempre un passatempo privato, un esercizio intimo lontano da occasioni conviviali. Certo, prima di iniziare a leggere sarebbe opportuno lavarsi le mani, e può anche essere utile tenere con sé una penna e il blocco per gli appunti, ma in realtà difficilmente qualcuno verrà rimproverato per le sue modalità di lettura.

Legge lentamente il mio nuovo lettore. Mastica adagio ogni parola per gustarne appieno il senso completo, ne scandisce mentalmente le sillabe, dilata ogni vocabolo in modo da ricomprendere tutto l’arcobaleno delle sfumature possibili. In questo modo qualsiasi racconto finisce per diventare ridondante (...) Continua su Primalpe duemiladiaciassette

 

 

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito gratisWebnode