MI PRESENTO

RENZO DIRIENZI può sembrare uno scioglilingua, ma è un nome vero...
Sono nato a Genova e sono cresciuto nel Cuneese. Da tempo abito a Chiusa di Pesio, tra Cuneo e Mondovì all'inizio della Valle Pesio, sulle Alpi del Marguareis, e tuttora mi sento un po' figlio della terra e del mare. Laureato in Scienze Politiche, funzionaro pubblico e autore, nel tempo libero amo leggere e scrivere. Nelle mie letture, in particolare  perdiligo l'avventura, la fantascienza, il realismo magico e la narrativa di territorio, con autori diversificati (Salgari, Buzzati, Bradbury e Biamonti). Non guardo molto la televisione, tuttavia amo il cinema italiano "di genere" e i suoi bravi registi-artigiani (Bava, Fulci, Martino, Deodato).  
Come tanti, frequento la montagna e la natura da semplice appassionato (prevalentemente le quote medie), con gli sci d'alpinismo, a piedi o in bicicletta. Non sono un agonista: nelle mie escursioni prediligo il contatto intenso con l'ambiente e la libertà di movimento senza schematismi, con un approccio tranquillo e un po' introverso.
 
Tra le attività all'aria aperta, preferisco praticare lo scialpinismo, con uno stile moderato ed escursionistico che privilegia i grandi spazi, i percorsi meno frequentati e gli itinerari "di spostamento". In questa disciplina non ho nessun merito particolare: la guida "Le Nevi del Marguareis" è stata realizzata per passione e per interesse verso il settore alpino "di casa", che frequento sovente.
Quando non c'è la neve mi piace andare in bicicletta 
sulle strade secondarie, effettuare traversate al mare o intraprendere un cicloturismo sportivo per visitare posti nuovi e godere del contatto immediato con l'ambiente. Con la bicicletta da strada ho raggiunto un centinaio di "vette" (in qualche caso con finale a piedi), ho traversato l'Appennino Ligure (da Cadibona alla Cisa), ma ho anche pedalato a lungo in pianura (Giro del Lago Maggiore, del Lago di Como e di altri laghi alpini, Ciclabile del Danubio da Passau a Bratislava, Ciclabile della Drava da San Candido a Maribor, Olanda del Nord ad anello, Ciclabile del Reno, Chiusa di Pesio - Milano in giornata) o in qualche piccolo viaggio (Chiusa di Pesio - Avignone).  
Anche con la mountain-bike ho raggiunto oltre un centinaio di cime, quasi tutte sulle Alpi Liguri, ma ai tracciati tecnici preferisco la pedalabilità su piste forestali e strade militari. Ricordo con piacere la Limone-Monesi-Ventimiglia, la traversata Cuneo-Genova per le Alpi e l'Appennino Ligure e la traversata Cuneo-Susa a cavallo delle Alpi Cozie.
Per molti anni ho praticato intensamente l'escursionismo, visitando laghi e rifugi: spesso la meta finale era la cima di una montagna, alle volte con tratti di alpinismo facile (sono salito su circa cento "tremila", di cui 50 con gli sci). Attualmente dedico meno tempo all'escursionismo classico, ma percorro sempre volentieri i sentieri e i tracciati per l'accesso alle vette, e anche itinerari e "cammini" di traversata e di spostamento (Traversata coastiera della Liguria a piedi, Sentieri Occitani). Recentemente ho iniziato a praticare la corsa leggera, sperimentando qualche mezza maratona.      

 
Molte delle mie escursioni le ho compiute in compagnia di mia moglie Marina o in solitaria, numerose anche le gite con amici.
Nella sezione Curiosando tra le ultime escursioni puoi trovare alcune delle gite principali svolte dal 2011 ad oggi: sono naturalmente a disposizione per informazioni e approfondimenti.  
 

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito internet gratisWebnode